German, i fiori a Trieste - La nostra storia

German

Come tutte le storie che si rispettino, anche la nostra è nata per “caso”. Il bisnonno Martino German, fondatore della ditta nel 1897, non doveva iniziare la sua attività di vendita di fiori in quel di Trieste, porto dell’allora Impero Austro-Ungarico, ma doveva imbarcarsi per le Americhe (cosi si narra). Invece, giunto in città, colse subito le potenzialità del luogo e, fresco di studi effettuati a Vienna e con un notevolissimo spirito imprenditoriale, gettò le basi della nostra azienda. Nel 1902 si sposò con Maria Bernhard ed ebbe tre figli. Iniziò l'attività di vendita di fiori con un negozio in affitto, poi acquistò l’odierna sede, i vivai di Trieste, di Redipuglia in provincia di Gorizia ed il vivaio alle Bocche di Cattaro odierna Macedonia. Purtroppo per vicissitudini dovute alle guerre mondiali il vivaio di Cattaro è andato perduto, mentre gli altri due sono seguiti sempre dalla famiglia. Facendo un piccolo passo indietro, vorremmo farvi sapere che egli, per poter aprire la sua attività, ha dovuto dapprima richiedere la cittadinanza Austriaca (era ungherese di nascita), giurare fedeltà all’Austria-Ungheria (giuramento firmato in tedesco ed italiano) e firmare di aver letto e compreso ciò che firmava. A questo giuramento furono sottoposti nel 1909 anche la Moglie Maria ed i figli Walter e Maria (purtroppo un figlio era già morto). Nel 1920 giurò fedeltà al Regno d’Italia, fatto fondamentale per poter proseguire nell’attività. Negli anni successivi l’unica figlia rimasta, Maria, si sposò con Nero Bruchi, ex ufficiale del Regno d’Italia che aveva scacciato da queste terre gli Austro-Ungarici (immaginatevi lo stato d’animo dei genitori di Maria), che all’epoca era funzionario della Cassa di Risparmio di Trieste, posizione che più tardi abbandonò per entrare in ditta. Ai nonni dobbiamo innumerevoli successi. Vantiamo premi ricevuti sia in campo vivaistico che floreale con la partecipazione a mostre sia locali che nazionali (premi ricevuti a Trieste ed a Roma). Sono stati sicuramente bravi i coniugi German-Bruchi per aver saputo proseguire l’attività in un periodo burrascoso della storia d’Italia (il periodo Fascista, il passaggio della Seconda Guerra Mondiale e l’occupazione Slava e Alleata del territorio di Trieste). Parteciparono alla nascita dell’Interflora Italia (allora si chiamava Unione Italiana Trasmissioni Omaggi Floreali) assieme ad altri 26 pionieri fioristi. Ebbero un unico figlio, Lucio, ed alla scomparsa della Madre il cognome German si perse con lei, ma lo spirito German proseguì. Egli studiò a Pistoia, proseguì nell’attività di vivaista, ma puntò sullo sviluppo del negozio e dei futuri fioristi (fece parte della commissione CCIAA di Trieste). Si sposò con Gloria Mitis, dalla quale ebbe due figli (Giorgio e Cristina). Il primo, Giorgio, prosegue nell’attività vivaistica, mentre Cristina, dopo aver conseguito vari diplomi e specializzazioni in campo floreale, è subentrata giovanissima alla guida dell’azienda nel 1989, causa la prematura scomparsa del padre. Attualmente il negozio impiega, oltre “al grande capo” (così scherzosamente chiamata) Cristina Bruchi, tre collaboratori (Elisabetta, Annamaria, Donatella) con l’aiuto del marito (Piero). Come il bisnonno, la nonna ed il padre, Cristina crede nell’evoluzione guardando alla tradizione, vede nella rete uno strumento per il futuro e per far conoscere ai molti un’attività sempre in evoluzione. Grazie a tutti gli affezionati Clienti che ci onorano della loro preferenza.

 

I seguenti documenti storici sono gentilmente concessi dall'archivio di stato di Trieste

 

FONDO I.R. LUOGOTENENZA --- SERIE ATTI GENERALI --- BUSTA 2756 FASCICOLO 956 --- FONDO CAMERA -- SERIE COMM. --- BUSTA 11-SERIE IX.

 

AUTORIZZAZIONE DEL 23/07/09 PROT. 0003095/2009/28.28.00/1.4

 

Dispensa cittadinanza ungherese richiesta austriaca - Vedi traduzione

Richiesta cittadinanza austriaca - Vedi traduzione

Risposta domanda cittadinanza austriaca - Vedi traduzione

Concessione cittadinanza austriaca - Vedi traduzione

Giuramento di fedeltà all'imperatore - Vedi traduzione

Iscrizione CCIAA

Risposta luogotenenza - Vedi traduzione